Formula 1 Gran Premio del Brasile
13-15.11.2020

Dati del circuito

Il gran Premio di Brasile viene organizzato alla periferia di Sao Paulo, all'Autodromo Joe Carlos nominato dal pilota Formula 1 brasile. Il circuito sopranominato anche Interlagos fu costruito nel 1936, dopo che i proprietari della terra avevano saputo che il luogo non era adatto per costruire un quartiere d'abitazione, quindi hanno deciso di costruire un circuito da gara. Il circuito è stato costruito tra due laghi artificiali, da qui deriva il nome Interlagos. Sul circuito originale le macchine erano capaci di correre a massima velocità anche per 20 secondi, che era molto pericoloso, quindi per la sicurezza dei piloti il disegno del tracciato è stato modificato.

Nonostante le modifiche effettuate nel 1990, anche il circuito attuale di 4,4 chilometri ha un tratto lungo e veloce, la difficoltà aumenta da dossi e curve. Il circuito per molti piloti è movimentato, perché le salite del paesaggio collinoso sono seguite da discese, che rende più difficile la manovra dei piloti e richiede una capacità maggiore dai motori.

Il circuito di Interlagos veniva spesso criticato per la sua attrezzatura non adeguata, l'organizzazione della gara e per la sicurezza generale. Per eliminare queste mancanze, nel 2007 è stato effettuato la più grande ristrutturazione degli ultimi 30 anni sul posto del Gran Premio. L'asfalto è stato completamente rifatto, rendendo la superficie del tracciato molto più levigata. Sono state costruite anche nuove tribune, e l'entrata della strada box è diventata più sicura.

Senza dubbi il campionato del mondo Formula 1 del 2007 fu quello più interessante nell'ultimo decennio. L'evento più grande è stato che Kimi Räikkönen durante l'ultima corsa ha recuperato il suo svantaggio di sete giorni ed è diventato campione del mondo. Comprate il biglietto per il Gran Premio di Brasile, perché la gara di chiusura potrebbe portare anche quest'anno degli emozioni simili!